Fidelizzare e trovare nuovi clienti con l'email marketing

Fidelizzare il cliente con l'email marketing

Da una recente indagine condotta da Nielsen (E-mail Marketing Trends) è risultato che gli italiani si affidano sempre di più alla posta elettronica come mezzo di comunicazione quotidiano e il 74% degli utenti intervistati ha almeno due account di posta.

Oltre a essere rapida, la comunicazione via e-mail è economica, personalizzabile e monitorabile. Queste caratteristiche la rendono un efficace strumento a disposizione delle aziende per promuovere prodotti, acquisire nuovi clienti, fidelizzare quelli già acquisiti e migliorare la visibilità del proprio brand. Si tratta di uno strumento mirato e diretto, che permette una segmentazione puntuale dei diversi target, non richiede grossi investimenti e può dare risultati misurabili e importanti. Una campagna di e-mail marketing, se studiata ad hoc, può avere una penetrazione e un’efficacia superiori a moltissime altre tecniche di marketing, con tassi di risposta in media cinque volte superiori.

Ma quali sono i fattori determinanti per un e-mail marketing di successo?

Per comunicare efficacemente con l’e-mail marketing non basta prendere una lista di indirizzi e spedire comunicazioni indiscriminate, ma è necessaria in primo luogo una corretta profilazione dei contatti, per segmentare l’utenza in gruppi omogenei e offrire loro un messaggio mirato. Una volta effettuate le segmentazioni delle mailing list, e prima di iniziare la stesura del testo, è importante curare un piccolo ma importante dettaglio: la definizione del mittente. Secondo l’indagine E-mail Marketing Trends 2011 il 42% degli intervistati individua il mittente come l’elemento più importante nella scelta di aprire o meno un’e-mail.

Il secondo step riguarda l’oggetto del messaggio, fondamentale per catturare l’attenzione del lettore. Per scrivere oggetti realmente attraenti è importante mettersi nei panni di chi riceverà il messaggio per cercare di capire che cosa può realmente colpirlo. L’oggetto determina il 50% delle aperture del messaggio, per questo deve rispettare poche e semplici regole: brevità, uso corretto della punteggiatura, conformità ai contenuti. Il contenuto dell’e-mail dovrà essere chiaro, sintetico e di reale interesse per l’utente, così da invitare il lettore ad approfondire ciò che legge visitando il nostro sito web. Nella stesura del testo dobbiamo sempre tenere a mente il risultato che vogliamo ottenere, che si tratti della vendita di un prodotto o di un servizio, di un invito a partecipare a un concorso o semplicemente a fornire opinioni o a visitare il nostro sito.

Rendere la comunicazione efficace e duratura nel tempo

Per rendere la comunicazione efficace e duratura nel tempo è importante inoltre non sovraccaricare il destinatario di eccessivi messaggi: ogni utente, in Italia, riceve in media ventitré e-mail al giorno, di cui 6,4 newsletter (Consumer Report 2010). Questo dato dimostra come sia necessario stabilire un congruo intervallo tra un invio e l’altro e attenersi a determinati criteri quali novità o promozioni effettive da comunicare, regolarità negli invii, preparazione accurata dei contenuti. Altro dato da tenere in considerazione è il giorno di invio: alcune ricerche hanno dimostrato che il martedì e il mercoledì sono i giorni migliori per inviare newsletter, mentre sono da evitare i giorni prossimi al weekend. Non si tratta però di una regola assoluta, il metodo più efficace per la scelta del giorno più idoneo è effettuare dei test. Misurare l’efficacia di una campagna di e-mail marketing è indubbiamente più semplice e puntuale del monitoraggio di qualsiasi altra campagna, perché produce risultati oggettivamente misurabili grazie al feedback immediato su chi ha aperto l’e-mail, chi ha cliccato sui link e dove. L’analisi dei dati ottenuti, oltre a mostrarci un quadro chiaro dei pregi e difetti della campagna, ci permette di delineare un profilo degli utenti sulla base dell’analisi dei loro comportamenti e delle interazioni con i messaggi che inviamo, così da proporre contenuti e proposte sempre più personalizzate.

newsletter per fidelizzare e acquisire clienti

La misurazione del ROI per le campagne di e-mail marketing

Valutare il ROI è un'attività comune a ogni attività di marketing indipendentemente dal mezzo utilizzato. Tuttavia, tale attività di misurazione dei risultati è particolarmente efficace quando applicata alle campagne di e-mail marketing, in quanto Internet offre strumenti di misurazione e tracciabilità delle azioni dei potenziali clienti che i media tradizionali non possono offrire.
Grazie al web, infatti, possiamo sapere con assoluta precisione:

  • il numero di volte che una e-mail è stata visualizzata;
  • il numero di volte che quel dato messaggio è stato cliccato;
  • in che modo il potenziale cliente ha interagito con la newsletter (quante e quali pagine ha visitato? quanto tempo si è trattenuto? ha effettuato acquisti? ha chiesto informazioni circa un prodotto o servizio? ecc.).
Postato da Roberta Mengarelli alle 11:07

Categorie :

2 Commenti :

Johnk222 ha scritto...
Excellent post. I was checking continuously this blog and I'm impressed! Very useful info particularly the last part fkkcdadceecf
giugno 11, 2015 09:17
Johng282 ha scritto...
Excellent blog right here! Also your site lots up very fast! What web host are you the use of? Can I get your affiliate hyperlink for your host? I desire my website loaded up as quickly as yours lol kddeaagadeca
giugno 11, 2015 09:17

Commento

Archivio Post